Scriba

 

Prima della diffusione della stampa, l'amanuense o il copista, era la figura professionale di chi, per mestiere, ricopiava manoscritti a servizio di privati o del pubblico.

I maestri scrivani viaggiavano fin nelle località più remote chiamati dai committenti a volteassunti dai monasteri per supplire alla carenza di personale monastico per la produzione libraria, a volte rimpiazzandola totalmente.

I primi manoscritti miniati sopravvissuti sono dell'epoca tra il 400 e il 600, prodotti in primo luogo in Irlanda, Italia e altre località del continente europeo. Se non fosse stato per gli scribi della tarda antichità (per lo più monaci), l'intera eredità della letteratura occidentale, della Grecia e di Roma, probabilmente sarebbe andata perduta.

I monaci amanuensi, appartati nel freddo scriptorium di un monastero, sotto la luce debole di lampade ad olio, indossando mezzi guanti per difendersi dal freddo pungente hanno creato i libri più belli che il mondo abbia mai visto.